Mathieu Questel

Mathieu Questel, nato a Rouen (Francia) il 18 dicembre 1981. Ha avuto un percorso molto unico nel mondo dell'arte. Ha iniziato alla "scuola d'arte di Le Havre", ma ha interrotto rapidamente questo percorso per seguire gli studi di economia che riteneva avessero più potenziale.

Ma la passione lo ha raggiunto poiché Mathieu è sempre stato immerso nel mondo dell'arte attraverso suo nonno Jean Marc, un artista/pittore che gli ha insegnato le basi del disegno e della pittura. All'età di 18 anni, un amico lo ha introdotto nell'arte del graffito. Nei cinque anni successivi, ha trascorso interi pomeriggi a coprire le pareti di fabbriche abbandonate mentre scopreva altri artisti che condividevano questa comune passione per l'arte e l'aerosol. In parallelo con i suoi studi di economia, ha imparato da autodidatta la grafica computerizzata, progettando loghi e volantini per le imprese e numerosi eventi musicali intorno a Rouen.

Queste esperienze hanno mostrato la sua versatilità e hanno orientato la sua carriera professionale verso il marketing degli eventi. Ha iniziato a lavorare per un famoso locale notturno parigino e poi è passato al commercio elettronico in cui lavora ancora oggi.

Cercando un'espressione artistica più profonda, si è rivolto alla pittura digitale e ha iniziato una serie di ritratti della cultura pop americana che ha pubblicato in stampa digigrafica su carta Canson grazie al supporto di Epson, leader nel settore dell'immagine, che sponsorizzerà e aiuterà ad esporre per la prima volta in diverse sedi a Parigi per 4 anni consecutivi.

Gli Stati Uniti hanno sempre avuto una grande influenza sul lavoro di Mathieu nel campo artistico. Marchiato negli anni '90 da serie, film, blockbuster, musica, apogeo della cultura skate, sport statunitensi, ecc.; questa cultura ha giocato un ruolo importante nel suo modo di vivere che gli ha valso il soprannome di "l'americano" tra i suoi amici.

È intorno a questo asse che dirigerà il suo nuovo progetto "American Rebel Girls", a discapito di un cambiamento radicale rispetto ai suoi lavori precedenti. Si rivolge questa volta al lato ribelle delle giovani donne americane degli anni '80/'90 che ama, lavorando ad acrilico su tela di lino in formati medi e grandi, ha creato una serie di donne provenienti da diversi stati degli Stati Uniti attraverso l'espressione della loro postura, che sia altera, provocatoria, sconvolta, misteriosa; difendendo le proprie idee. Una serie con uno stile figurativo, grunge, non strutturato, senza regole, singolare con un pizzico di astratto è come definisce la sua espressione. Cancellando i loro occhi per mantenere l'anonimato, attira l'attenzione sulla postura e sul linguaggio del corpo di ciascuna di queste donne, caricaturandole a modo suo.

Filter by

Artist
0 selected Reset
Themes
0 selected Reset
Prezzo
$
$